JAMES SENESE CONCERTO A BOSCO – Equinozio d’autunno.

Piazza gremita a Bosco per il tanto atteso concerto di James Senese, l’eclettico sassofonista napoletano, che si è esibito con il chitarrista Franco Giacoia e con la storica band “Napoli Centrale”, uno dei complessi nazionali più interessanti degli anni ’70.
La band, in cui ha militato come bassita un giovanissimo Pino Daniele, ha reso omaggio, con il brano “Chi tene o mare”, al compianto amico, scomparso lo scorso gennaio. Un legame tra loro che non si è mai spezzato e che ha contribuito a far diventare Pino Daniele il grande artista che noi tutti oggi conosciamo.
La band partenopea che, cantando in napoletano, ha cavalcato il successo ed ha riempito San Siro, è stata l’antesignana di una contaminatio tra musica popolare della tradizione napoletana e jazz- rock, che ha gettato le basi per un nuovo, unico ed inimitabile genere a sè stante.
Senese più volte ha evidenziato come il segreto del loro successo sia dipeso da quel quid speciale che le persone mediterranee hanno innato dentro: il sentimento.
Il tema del sentimento è sempre presente in James, che si è congratulato per la scelta dei musicisti presenti alla X edizione di Equinozio d’Autunno, artisti tra i più interessanti dell’attuale panorama musicale nazionalle. Un personaggio davvero unico, che ha salutato con la sua contagiosa allegria ed il suo dirompente sorriso il Golfo di Policastro ed i suoi fan.

Genny Gerbase
©Riproduzione riservata

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: