Medico in ferie, chiuso il reparto di gastroentologia a Sapri

Medico in ferie, reparto chiuso! Il tribunale del Malato: “La salute non può andare in vacanza!”
Continua a ripetersi, come qualche anno fa, la prassi di interruzione di servizio per garantire le ferie al medico responsabile. Succede all’ospedale “Immacolata” di Sapri presso il reparto di Gastroenterolagia. Da venerdì 4 settembre l’attività è stata interrotta e i pazienti ricoverati sono stati temporaneamente trasferiti in ambulanza al “San Luca” di Vallo della Lucania.Le urgenze sono state dirottate verso altri presidi e gli esterni lasciati ad aspettare. Le cause del disagio sono dovute al fatto che nel Servizio di Gastroenterologia di Sapri opera un solo medico e anziché provvedere alla sostituzione del medico, si opta per la chiusura del reparto. Un servizio importante che negli anni scorsi ha registrato fino a 8.000 prestazioni annue di cui 5.000 esami endoscopici e un’utenza che giunge anche da fuori regione, dalle limitrofe Basilicata e Calabria. Il Tribunale del Malato di Sapri ha più volte richiesto di aumentare il personale medico di almeno un’unità e il trasferimento della Gastro di Sapri in locali più idonei, come risulta da un vecchio progetto più volte presentato alla Dirigenza Azienda dell’ASL.

Problematiche rimaste irrisolte, fa sapere Il Direttivo dell’Assemblea Territoriale di Sapri,coordinatore Mario Fortunato.E non hanno trovato ancora risposta le problematiche di una più adeguata sistemazione della Radiologia, l’abbattimento delle liste d’attesa, una migliore organizzazione degli ammalati cronici assistiti al proprio domicilio e i disagi vissuti al Pronto Soccorso, posto in locali non idonei. Quest’ultima situazione è stata anche denunciata dal Coordinatore Nazionale del TDM Tonino Aceti a conclusione della visita effettuata lo scorso 3 luglio.
Per la risoluzione di tali problemi è stato richiesto un incontro, da parte della Segreteria Regionale di Cittadinanzattiva, ai massimi dirigenti dell’ASL Salerno ed è stato informato anche il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca.
©Riproduzione riservata

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: