X edizione del SIC, oltre 3.000 le aziende censite

Salone Industria Casearia e Conserviera: un appuntamento che ha  confermato il successo dell’evento e gettato le basi per un rilancio  dell intero settore, volano di sviluppo per l’intera regione Campania

Oltre 3.000 le aziende casearie e della trasformazione alimentare  censite in occasione della X edizione del SIC Salone Industria Casearia  e Conserviera – biennale delle tecnologie alimentari ospitato per la  prima volta presso il Polo Fieristico A1Expo di Pastorano dal 16 al 18  ottobre. Numeri importanti per un evento che si presenta come la più qualificata vetrina espositiva del comparto. 8.000 i metri quadri  allestiti per l’evento, 110 le aziende espositrici per una Salone  all’insegna dell’innovazione tecnologica che in Campania rappresenta un  patrimonio da difendere e sostenere.

L’entusiasmo dell’organizzazione, al pari delle aziende espositrici e delle migliaia di visitatori che nella tre giorni hanno vissuto la  kermesse, gettano le basi per una programmazione volta alla ulteriore crescita, che già in questa edizione ha registrato un incremento delle  aree espositive del 40%.

La prossima edizione è già fissata per il mese di ottobre del 2017, appuntamento per il quale sono decine i nuovi espositori che hanno  deciso di opzionare aree per la partecipazione alla XI Edizione.

La scelta della nuova location si è rivelata vincente, che grazie alla posizione strategica attigua all’uscita di Capua dell’autostrada del  Sole, ha reso facilitata la visita al Salone a tante aziende provenienti dall’intero Centro Sud.

Importante il numero delle presenze provenienti dal Lazio e dalla  Puglia, che sommate alla consolidate presenze delle aziende campane  hanno decretato il successo di questa edizione, che festeggiando la  decima candelina, si conferma come punto riferimento nazionale per la  trasformazione casearia e della lavorazione della pasta filata.

Sicuramente da incentivare il segmento espositivo legato al settore conserviero, in particolare delle linee di produzione, mentre ottimale  la partecipazione per ciò che concerne il packaging e l’imballaggio.

Un mondo produttivo che vale oltre 500 milioni di euro di cui oltre il  40% destinato all’esportazione, con un numero di addetti che superano le 5.000 unita. Una tradizione antica invidiata nel mondo che trova nel SIC una sintesi ed un momento di aggregazione e confronto indispensabili.

Comunicato stampa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: