Università di Salerno, presentato stamane il progetto di intesa tra l’Ateneo e la Fondazione Intesa San Paolo Onlus

40 borse di studio, tra i 1.500 e i 3.000  euro, saranno assegnate ad altrettanti studenti dell’Università degli studi di Salerno.
Illustrati questa mattina, nella conferenza stampa, tenutasi presso la sala “Biagio Agnes” dell’Università di Salerno, i dettagli del progetto di collaborazione tra l’Ateneo salernitano e la Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus, volto ad assegnare a 40 studenti, con forti difficoltà economiche o fisiche, altrettante borse di studio, per l’anno accademico 2015-2016,  di importo compreso tra i 1.500 ed i 3.000 euro, per un totale complessivo di 80.000 euro.
A presentare il progetto, tempi e modalità di partecipazione al bando, il Magnifico Rettore dell’ Università di Salerno, Aurelio Tommasetti, Pietro De Sario e Aniello Auricchio, rispettivamente, Presidente e Consigliere della Fondazione Intesa San Paolo.
In un’ottica di solidarietà, consapevoli del fatto che l’università comporti non solo un grande impegno intellettuale, ma anche uno sforzo economico non indifferente per gli studenti e le loro famiglie tra tasse, libri, affitto, bollette e spostamenti, si colloca l’intesa tra i due enti che si propongono di “alleggerire” le preoccupazioni di chi è costretto a sopportare tanti sacrifici, per garantire uno dei diritti più importanti, il diritto allo studio.
L’idea ha accolto positivamente il favore dell’ateneo e degli i studenti che, attraverso questa seppur minima forma di finanziamento, potranno studiare con maggiore tranquillità e con qualche preoccupazione in meno.
La Fondazione, che ha disposizione 650 mila euro, che a breve diventeranno 800 mila, presto dividerà i fondi tra 13 atenei italiani, di cui 6 del meridione, con la speranza di aver contribuito a formare un laureato che potrebbe portare alto nel mondo , il nome dell’ Italia e della sua  cultura.

Genny Gerbase

©Riproduzione Riservata

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: