Salerno : Dibattito alla Libreria “Imagine’s Book”

copertina muccio

 “Riflettere, osservare, meditare, prendersi il tempo stanno diventando pratiche quasi obsolete”.

“Pensare” è diventata un’attività eversiva? Dibattito alla Libreria “Imagine’s Book” di Salerno il 13 Novembre sulle “riflessioni pronte all’uso” di Maria Antonia Muccio

In questo inizio di inquietante e strampalato Millennio “pensare” è diventata un’attività eversiva? Si twitta, si chatta, si whatsappa, la testa china sul cellulare, le orecchie tappate con le cuffie per sentire musica dall’Ipod, le dita che scorrono frenetiche sull’Ipad. Connessi sempre, e sempre meno in relazione con il mondo o con gli altri. Stiamo arrivando alla “paralisi relazionale”, come giustamente denuncia Papa Francesco.
Pensare in piena libertà, con la propria testa, fuori dai condizionamenti mediatici e dalle gabbie ideologiche, è quello che prova a fare Maria Antonia Muccio, già insegnante a Castellammare di Stabia, con “In cammino…riflessioni pronte all’uso”, un mini saggio pubblicato da Terra del Sole, che il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, Alfonso Bottone, propone, nell’ambito della rassegna “Autunno in…libri”, Venerdì 13 Novembre presso la Libreria Imagine’s Book di Salerno, con inizio alle ore 19.45.
“Riflettere, osservare, meditare, prendersi il tempo (il grande, vero lusso dei nostri tempi è appunto…prendersi il tempo di..), costruire relazioni autentiche con il nostro prossimo, con la Natura e con il cosmo (e soprattutto con la nostra anima), stanno diventando pratiche quasi obsolete”. Così sottolinea, nella prefazione al libro, Grazia Francescato, già deputato “verde” ed ex presidente di WWF Italia, rendendo omaggio alla “eretica” Maria Antonia Muccio, “che vive i suoi pensieri in libertà, li lascia scorrere  spontanei, fluidi, davvero acqua corrente, chiara e rinfrescante….senza gabbie, senza costrizioni, senza pre-giudizi”.
Un lavoro letterario che tocca molti dei grandi temi che ogni essere umano, “pellegrino sulla terra”, incontra nel suo cammino: dall’evoluzione del bambino al rapporto di coppia; dal mondo interiore, acutamente definito “infinito come l’universo”, alla paura e al senso di colpa; mischiando meditazioni sulle favole a quelle sul libro “Cuore”, e sull’eduardiano “Natale in casa Cupiello”. Pensieri “liberi” e “variegati” su cui si confronteranno Patrizia De Bartolomeis presidente Movimento Impegno Educativo di Azione Cattolica (MIEAC) Salerno, ed Ester Andreola dirigente scolastico Liceo Artistico “Sabatini-Menna” Salerno.
Brani del libro saranno letti dall’attrice Vania De Angelis, con le “sottolineature” musicali di Vincenzo Pagli

Comunicato stampa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: