Vibonati commemora i caduti di Nassiriya

Grande partecipazione di studenti, insegnanti, autorità civili e militari alla commemorazione degli eroi, che, il 12 novembre 2003, furono trucidati nel vile attentato iracheno.

12 novembre 2003, una data indelebile, scolpita nella memoria del popolo italiano, che ha visto 19 dei suoi figli morire in uno dei  più gravi attacchi subiti dall’esercito italiano, quello di Nassiriya.
A ricordo del tragico evento, le scuole elementari e medie di Vibonati, insieme con  insegnanti e dirigenti scolastici  dell’Istituto Comprensivo “Santa Croce”, “Dante Alighieri” e dell’ ITCG Leonardo da Vinci di Sapri, hanno voluto rendere omaggio ai caduti, partecipando con grande commozione, alla funzione religiosa in suffraggio delle vittime, nella chiesa del monastero di  San Francesco a Vibonati.
Dopo la messa, il corteo ha raggiunto a piedi, la caserma dei Carabinieri, dove è stata deposta, alla presenza del sindaco Marcheggiani, delle autorità civili e militari, la corona d’alloro alla memoria dei nostri eroi.
Visibilmente emozionati, i giovani studenti hanno recitato tante poesie, con cui hanno voluto ricordare a tutti, ma in principal modo agli adulti, che la pace va sempre difesa e diffusa.
A rendere omaggio ai compianti militari anche rappresentanti  dell’ONOMAC, l’ente a sostegno degli orfani dei Carabinieri, di Belvedere Marittimo.
Un importante momento didattico per tramandare i più alti valori della nostra democrazia e per far  capire che la pace va costruita prima di tutto nei nostri cuori.

Genny Gerbase

©Riproduzione Riservata

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: