Monte San Giacomo, Archeodromo di Vallicelli: altra opera dimenticata

foto2          foto1

Monte San Giacomo, Archeodromo di Vallicelli: altra opera dimenticata!!!

Una giornata passata con gli amici alla scoperta di nuovi percorsi, paesaggi e sapori autentici.

Ci troviamo a Monte San Giacomo, località Vallicelli, alle pendici del monte Cervati, una delle vette più alte della regione Campania.

Tutto è perfetto, paesaggio autunnale mozzafiato e i “briganti” che ci aspettano per la posa dei caciocavalli in grotta per la stagionatura. Passeggiando lungo la strada principale, prima di giungere a destinazione e trascorrere una giornata memorabile, ci imbattiamo in una grossa struttura completamente chiusa. Chiedo ad un passante a cosa fosse destinata e mi risponde che si tratta del famoso Archeodromo realizzato con fondi pubblici, purtroppo mai aperto al pubblico e che oggi versa in stato di vergognoso abbandono. La struttura rappresenta un vero e proprio laboratorio didattico narrativo e interattivo sulla preistoria del territorio, mediante l’utilizzo di linguaggi e forme allestitive di forte impatto emotivo, ideate e realizzate da Carlo Rambaldi, premio Oscar ai migliori effetti speciali per E.T. l’extra-terrestre di Spielberg.

Soldi pubblici spesi, come spesso accade, per realizzare grandi opere mai portate a termine. E poi si parla di spopolamento dei piccoli Comuni delle aree interne. “Bisogna creare i presupposti per evitare l’esodo dei giovani e creare condizioni lavorative all’interno dei propri territori” è la frase che sovente sentiamo “recitare” da chi ci amministra…e trattasi realmente di una RECITA!!!

Brigantessa cilentana

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: