Gambero Rosso: la pasticceria campana non tradisce

08f955cc2d1ca7d938f2503ec1b8a71c_L

Guida Pasticceri&Pasticcerie d’Italia del Gambero Rosso , dolcemente Campania

Nel 2015 l’Italia porta a casa la Coup du Monde de la Patisserie a Lione, una competizione importantissima e di prestigio internazionale per chi gravita nel mondo della pasticceria ad alti livelli e non solo. L’ambito trofeo ritorna in Italia dopo ben 18 anni e l’attenzione verso il mondo della pasticceria e delle materie prime utilizzate nelle dolci creazioni è aumentato.
Il panorama della nuova pasticceria italiana, sempre più attenta al binomio gusto/leggerezza e aperta all’innovazione ma guardando alla tradizione, è il tema della nuova guida del Gambero Rosso che ha visto la Campania ed in particolare la provincia salernitana salire sul podio di questa  edizione 2016.
Tra i premiati , del “dolce” manuale , troviamo Giuseppe Manilia di Montesano sulla Marcellana, Pasquale Marigliano di Ottaviano , la new entry Pasticceria Fratelli Pansa 1830, locale storico di Amalfi,  Carmen Vecchione di Avellino, la pasticceria “Il Gabbiano” di Pompei, Salvatore De Riso, celebre maestro pasticciere della Costa ed Alfonso Pepe di Sant’Egidio del Monte Albino, che nei giorni scorsi si è visto riconoscere anche il titolo di  Re Panettone 2015 sia a Napoli che a Torino con la sua ricetta del panettone tradizionale .

Marianna Falese

© Riproduzione Riservata

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: