Pontecagnano: Eco compattatori a costo zero

pontecagnaano

Eco compattatori a costo zero in Città: il progetto dell’Amministrazione

 Atto di indirizzo per l’installazione a costo zero di eco compattatori per la raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggi in plastica e alluminio.
E’ quanto approvato dall’Amministrazione su impulso del Sindaco Ernesto Sica e dell’Assessore all’Ambiente Mario Vivone. Il provvedimento, già annunciato nelle scorse settimane, prevede l’attivazione della procedura per la pubblicazione di una manifestazione d’interesse finalizzata ad individuare i soggetti interessati all’installazione gratuita degli impianti. Gli eco compattatori, senza costi aggiuntivi per l’Ente, garantiranno: una riduzione dei quantitativi generali di secco residuo da smaltire e, di conseguenza, una riduzione dei costi di smaltimento per i cittadini; l’aumento della raccolta differenziata e la possibilità di raggiungere standard più elevati; premialità per i cittadini virtuosi attraverso buoni acquisto-spesa; integrazione e potenziamento della sensibilizzazione e della comunicazione ambientale; attivazione di un progetto locale di green economy che favorisca anche l’integrazione sociale e lo sviluppo di opportunità occupazionali.
“Il progetto – conferma il Primo Cittadino Ernesto Sica – figura tra gli obiettivi strategici dell’Amministrazione finalizzati a incentivare la raccolta differenziata in Città”.
Pontecagnano centro, Sant’Antonio, Faiano, Pagliarone (via Magellano) e Litoranea sono i punti già individuati per ospitare i macchinari.“Contiamo di conseguire risultati importanti – afferma l’Assessore Vivone – attraverso azioni di sensibilizzazione e incentivazione anche con l’istituzione di un circuito di eco-marketing. Il titolare del rifiuto raccolto sarà, infatti, il Comune che, in questo modo, potrà incrementare le percentuali di raccolta differenziata prodotta. L’avviso, rivolto alle aziende che operano nella green economy, prevede l’installazione gratuita degli eco compattatori dove i cittadini conferiscono i rifiuti ricevendo in cambio, ad esempio, di un ticket valevole come buono sconto o spesa presso attività commerciali convenzionate. Il Comune – aggiunge l’Assessore Vivone – a parziale compensazione dei costi d’avviamento sostenuti dal gestore dei macchinari concede la disponibilità del suolo pubblico a titolo gratuito e la fornitura di energia elettrica. Il gestore, oltre a curare la manutenzione, dovrà trasmettere al Comune le documentazioni attestanti il corretto conferimento”.
L’iniziativa potrà avere una durata triennale con la possibilità di rinnovare la concessione in relazione alla qualità dei risultati raggiunti.

Comunicato stampa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: