Aereo scomparso , non si fermano le ricerche

STELLA CILENTO. Continuano le ricerche nel Cilento per ritrovare l’ aereo da turismo scomparso da domenica sera con due persone a bordo. Secondo la testimonianza di alcuni cittadini il velivolo sarebbe stato avvistato domenica pomeriggio a bassa quota nel golfo di Policastro.

“C’era vento a terra e il motore si sentiva alto di giri” ha raccontato un giovane di Ispani. Ma i soccorritori sono cauti: “potrebbe trattarsi di un altro aereo”. Il pilota navigava a vista, senza piano di volo. Il velivolo era decollato a Castiglione del Lago ed era diretto a Nicotera, in provincia di Vibo Valentia. L’allarme è stato diramato domenica notte dalla sala operativa dell’aeroporto di Orio Al Serio, in provincia di Bergamo. A bordo il 56enne Giuseppe De Maggio di Messina e la 53enne Rossella Gimigliano di Catanzaro.

Le ricerche, coordinate nel Cilento dal capitano dei carabinieri Mennato Malgieri, sono partite immediatamente e non si sono mai interrotte nonostante la pioggia e le condizioni del mare non troppo favorevoli. Elicotteri e aerei dei carabinieri, dei vigili del fuoco e della Guardia Costiera stanno sorvolando l’intero tratto di mare a sud di Salerno ma anche le montagne del Cilento dove è stato rilevato per l’ultima volta dal radar dell’Enav installato sul Monte Stella. L’ultimo contatto telefonico invece è stato captato all’altezza di Capri quando il 56enne ha inviato un messaggio whatsapp ad un amico. I soccorritori temono possa essere precipitato. L’ultraleggero, modello Savannah anfibio, colore verde acqua con striscia rossa, sembra essere scomparso nel nulla. “Continueremo a cercarlo – ha tagliato corto il capitano Malgieri – non smetteremo fin quando non lo ritroveremo”.

Vincenzo Rubano

©Riproduzione RIservata

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: