Punti nascita Sapri e Polla, “Chi ha responsabilità dovrebbe chiedere scusa”,il post del sindaco di Caselle in Pittari

In questi giorni tanti i comunicati stampa e le considerazioni su facebook inerenti al pericolo chiusura dei punti nascita a Sapri e Polla.

Anche Maurizio Tancredi, sindaco del Comune di Caselle in Pittari, si è espresso in un post pubblicato su facebook. Festeggia come tutti la vittoria, ma non mancano le critiche.

Ecco il post:

“Be!! ogni tanto una bella notizia!!
intanto i punti nascita restano, poi se Sapri e Polla divengono DEA di primo livello benone,
vuol dire che ogni tanto farsi sentire fa bene alla nostra terra. Ovviamente siamo passati dallo scarica barile alla corsa a chi può attribuirsi il merito di questo risultato.
Io penso invece che chi ha responsabilità di governo ad ogni livello oggi dovrebbe chiedere umilmente scusa a questo territorio ed a questa gente per il tentativo di scippo perpetrato ai danni della dignità di chi in questa terra vive. Oggi si è soltanto riconosciuto a questo territorio ciò che altri territori hanno da sempre. Ed allora io non ringrazio proprio nessuno semmai un ringraziamento va alla società civile ed ai tanti sindaci che reagendo in maniera seria composta e concreta hanno costretto le istituzioni preposte a restituire il mal tolto.
Sicuramente questo è un bel giorno, si davvero un bel giorno in cui abbiamo avuto la certezza che la speranza non è morta e che tutti insieme abbiamo il diritto di pretendere lo stesso trattamento degli altri cittadini italiani.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: