Cimice asiatica, la proposta di Lucia Vuolo a Governo e Regione: “Unità di crisi per scongiurare altri danni in Campania e in tutto il Mezzogiorno”

Richiesta un’unità di crisi per combattere la cimice asiatica che sta creando danni in tutto il Mezzogiorno e, in particolare, in Campania e nel Salernitano. A chiederla è Lucia Vuolo, europarlamentare della Lega, che sul tema ha presentato un’interrogazione con la richiesta di fondi straordinari per fronteggiare il problema, ed ha anche scritto al Ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova, al Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ed al delegato per l’Agricoltura, Psr, Affari europei e rapporti internazionali, Nicola Caputo.
“Il problema della “Halyomorpha Halys” sta colpendo la nostra Penisola con una diffusione al nord e ora, da qualche mese, con segnalazioni preoccupanti anche al Sud, Puglia e Campania in particolar modo”, ha spiegato la Vuolo nella lettera. “Per questo motivo ho deciso di scrivere un’interrogazione parlamentare rivolta alla Commissione europea e con la quale ho chiesto l’avvio di una “unità di crisi anti-cimice” e, allo stesso modo, l’eventuale invio sul territorio nazionale di una missione di ispettori per valutare realisticamente e con urgenza il da farsi”.
In particolare, il caso ha messo in crisi il comparto agricolo campano e quello salernitano. “I dati che mi arrivano sono allarmanti tanto per il Sud quanto per la nostra Penisola. Per questo ritengo giusto che sia necessario intervenire con forza e tempestività per risolvere il problema della cimice asiatica, anche attraverso l’introduzione di specie non autoctone come approvato dal Decreto del Presidente della Repubblica numero 102/2019 dello scorso luglio”.
La Vuolo ha chiesto al Ministro Bellanova che l’argomento “Halyomorpha Halys” possa essere discusso con gli altri colleghi del suo comparto nel prossimo Consiglio dei Ministri europeo di Bruxelles. “Le conseguenze della cimice stanno riguardando anche altri Paesi non solo per la diffusione dell’insetto, ma anche per l’aumento dei prezzi della frutta e della verdura. Al Ministro ho chiesto di intervenire presso tutti i rappresentanti regionali, in particolare della Campania, destinatari di questa stessa lettera, affinché non sottovalutino il problema. Attualmente, infatti, la Regione Campania non avrebbe previsto alcuna immediata risposta. A tal proposito, sono certa che il Presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca preveda, in tempi rapidi, l’avvio di un tavolo tecnico per analizzare il problema “Halyomorpha Halys”, verificare le reali criticità e individuare le possibili soluzioni”.

Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *