Roma, l’emergenza cinghiali arriva in Piazza Montecitorio

Ieri si è tenuta a Roma in Piazza Montecitorio la più grande manifestazione mai realizzata nella Capitale contro l’invasione dei cinghiali. Gli ungulati, che distruggono i raccolti agricoli e si avventurano anche all’interno dei centri urbani, dove non è più raro vederli razzolare tra i rifiuti.

Agricoltori, allevatori e pastori sono giunti a Roma da tutte le regioni d’Italia davanti al Parlamento per chiedere provvedimenti al governo davanti a questa emergenza. Gli agricoltori sono stati guidati dal presidente della Coldiretti Ettore Prandini.

Alla protesta si sono affiancati esponenti delle istituzioni, sindaci con i gonfaloni. A rappresentare il nostro territorio i comuni di Torraca, Casaletto Spartano e Morigerati.

IL consigliere comunale di Torraca Andrea Mancuso

La rappresentanza del Comune di Casaletto Spartano

Il sindaco di Morigerati Vincenzina Prota e un suo assessore

In piazza erano presenti i rappresentanti dei sindacati Flai Cgil, Fai Cisl, Uila Uil e le associazioni per l’ambiente e dei consumatori come Symbola, Terranostra, Federparchi, Federconsumatori, Codacons, Adusbef, Centro Consumatori Italia, Apab e Legambiente.

Lo slogan della manifestazione è stato : STOP ASSEDIO AI CINGHIALI DIFENDIAMO IL TERRITORIO. Fra i tanti interventi, ecco quello del Ministro delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo Teresa BELLANOVA.

L’iniziativa ha voluto mettere sotto la lente d’ingrandimento l’emergenza nazionale per le incursioni dei cinghiali come conseguenza anche dell’abbandono delle aree interne, e che causano problemi di sicurezza, economici e ambientali, con inevitabili riflessi sul paesaggio e sulle produzioni.

Angelo RISI

©Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *